Capsule Compatibili Nespresso | Guida all’acquisto

Il caffè in capsule compatibili non perde le sue qualità (il gusto e l’aroma rimangono invariati), a differenza di un prodotto in grani o macinato dopo l’apertura della confezione.
La preparazione del caffè in una macchina a capsule non richiede più di un minuto. A tale scopo, la capsula viene inviata in un apposito scomparto dell’apparecchio, viene posta una tazza sul supporto, viene selezionata la ricetta necessaria e viene premuto il pulsante di avvio.

Il caffè in capsule elimina la necessità di misurare e comprimere accuratamente il prodotto, come richiesto dalla carruba. La qualità della bevanda preparata dalle capsule sarà la stessa, indipendentemente da chi l’ha preparata: un barista o un novizio che per primo utilizza una caffettiera.

La caffettiera a capsule non necessita di filtri e di lavaggio della ciotola: la capsula usata viene semplicemente rimossa e gettata via. La cura di un dispositivo di questo tipo è sorprendentemente facile. Comprende semplici operazioni per aggiungere acqua, svuotare il contenitore delle capsule, sciacquare automaticamente il dispositivo e lavarlo occasionalmente con una soluzione specializzata.

 

Gli apparecchi a capsula sono compatti, economici, comodi e facili da usare. Il loro design classico e discreto si adatta perfettamente sia agli interni di casa che a quelli dell’ufficio.
Ogni macchina da caffè a capsule ha una propria risorsa, progettata per un numero molto determinato di porzioni preparate. Sotto riserva delle raccomandazioni del produttore di macchine da caffè in capsule, è possibile utilizzarla per dieci anni. I dispositivi di questo tipo sono caratterizzati da un basso livello di rumorosità (a differenza delle comuni macchine da caffè, macinare i chicchi di caffè prima di preparare una bevanda). Si tratta di una qualità importante per un ufficio in cui un gran numero di dipendenti prepara il caffè per se stessi durante la giornata.

Nelle macchine da caffè a capsule c’è un’opzione per preparare il tè. I produttori offrono un vasto assortimento di capsule con diverse varietà di tè naturale sfuso. Per evitare che l’aroma del caffè si mescoli, sciacquare la caffettiera prima di cambiare la bevanda. Per eseguire questa operazione, che richiede un paio di minuti, basta cliccare il pulsante appropriato.

Per espandere la linea di aromi, i produttori introducono vari componenti nelle capsule. Oltre all'”espresso” standard, oggi è possibile acquistare capsule che, grazie agli additivi in esse contenuti, sono destinate alla preparazione rapida del “cappuccino” e di altre deliziose bevande. Anche gli intenditori di caffè apprezzeranno il loro gusto. Le capsule a marchio compatibile permettono di preparare diverse varietà di espresso, il ristretto più forte, una bevanda rinfrescante decaffeinata e tutta una serie di tipi di caffè.
La linea di aromi dei produttori Nespresso ha già 16 gusti, la cui forza viene valutata su una scala di dieci punti. Tra questi, sette varietà di espresso (dal morbido al ristretto di massima intensità), tre varietà di caffè Lungo morbido e tre tipi di espresso d’elite di “origine pura” (da colombiano, indiano del Sud e brasiliano Arabica).

 

Gli svantaggi delle capsule compatibili Nespresso

Se ci si attenesse solo al caffè della marca Nespresso, si avrebbe a disposizione una selezione molto limitata di infusi da provare. Naturalmente, mostrano periodicamente nuove varietà per un mese o giù di lì, ma di solito hanno solo circa 30 opzioni tra cui scegliere. Questo vale per tutti i loro stili di cucina, il che significa che si possono avere solo cinque espressi, diversi prodotti senza caffeina, diverse varietà aromatizzate, ecc. Tuttavia, provare a utilizzare alcune capsule compatibili con Nespresso risolve questo problema, dandovi accesso a una varietà quasi illimitata di varietà di capsule.

Il costo è un altro punto delle capsule Nespresso. In media, ogni capsula Nespresso costa da 0,60 a 1 euro. Anche se più economico del caffè Starbucks, il suo utilizzo può diventare costoso abbastanza rapidamente, soprattutto se si preferisce bere qualche tazza al giorno.D’altra parte, le capsule compatibili con Nespresso possono costare anche solo 0,30 euro per unità, il che significa che si possono ottenere tre espressi comparabili al prezzo di un solo bicchierino di Nespresso.

 

Conservazione delle capsule di caffè

Le capsule di caffè sono sigillate, porzionate e possono essere conservate fino a due anni. Le capsule in polimero alimentare o alluminio, come contenitore isolato, impediscono al caffè di rovinarsi all’interno. Il caffè, confezionato sottovuoto in polimero alimentare, è protetto in modo affidabile dall’ossigeno, che impedisce l’ossidazione. Nel caso delle capsule di alluminio, per questi scopi è necessario anche uno strato alimentare supplementare, che impedisce il contatto dei grani macinati con il metallo.

Se il caffè in grani può conservare tutto il suo gusto per non più di un mese, poi confezionato in capsule, il caffè macinato non perderà il suo gusto, fissato dalla regione di crescita e dal giusto grado di tostatura per ventiquattro mesi, nonostante il periodo dichiarato di un anno sulla confezione.

Ma allo stesso tempo, nonostante la tenuta della struttura, non trascurare le semplici regole per la conservazione delle capsule:

Non lasciare la confezione della capsula al sole o alla luce.
Non metterla in frigorifero o nel congelatore per evitare la formazione di condensa.
Non aprire le capsule prima di averle inserite nella macchina del caffè. Il dispositivo stesso farà dei buchi in esse, e il vostro compito è quello di mantenere la tenuta.

Una soluzione di conservazione adeguata sarebbe l’imballaggio di fabbrica e la temperatura ambiente. Un cubo o un supporto per conservare le capsule che non occupano molto spazio in cucina sarà la soluzione migliore per la vostra casa o l’ufficio. Questi accessori non sono solo un buon modo per garantire la sicurezza del caffè, ma hanno anche un design elegante e minimalista che si adatta perfettamente all’interno.

È possibile bere capsule di caffè scadute?

Sappiamo tutti che i cibi sono meglio consumati freschi, facendo molta attenzione alle date di scadenza. Ma cosa fare se nell’armadio, è stata trovata una confezione dimenticata di caffè in capsule.  Cerchiamo di capire se è possibile bere caffè scaduto in capsule e quali sono le conseguenze di una tale decisione.

La durata di conservazione delle capsule va dai 12 ai 24 mesi, a seconda del produttore.
Le capsule sono contenute nella loro confezione individuale sigillata.

Ogni porzione è conservata in condizioni ideali – un minimo di aria, luce e umidità. Anche la capsula rimossa dalla confezione generale o dalla scatola mantiene la sua tenuta, proteggendo accuratamente la porzione in essa contenuta da influenze esterne.

La data di scadenza indicata dal produttore sulla confezione del caffè è il tempo durante il quale questo tipo di prodotto mantiene al massimo le sue proprietà e caratteristiche.

Pertanto, questo tipo di bevanda può essere utilizzato in modo sicuro anche dopo la scadenza della durata di conservazione ufficiale. Il massimo che si rischia – qualità aromatiche indebolite.

Il caffè di una capsula forata o danneggiata perde le sue proprietà nel giro di pochi giorni.

 

Il caffè in capsule può contenere molte altre sostanze

I sostenitori di questo mito sostengono che la capsula può contenere non solo caffè, ma anche alcune sostanze aggiuntive di cui il produttore non parla. Questa teoria del complotto non ha nulla a che vedere con la realtà.

Se si pensa in modo logico – un produttore può mentire ai clienti? Questo è proibito dalla legge. I produttori di altri prodotti indicano onestamente la composizione, quindi perché i produttori di caffè dovrebbero improvvisamente differire in qualcosa? La legge è assolutamente uguale per tutti. Anche la qualità del caffè non è soddisfacente, perché viene trattato correttamente prima del confezionamento. E la tenuta del contenitore permette di mantenere le materie prime più sature e aromatiche.

 

L’alluminio e la plastica sono molto tossici.

Naturalmente non è così. Ci sono gradi alimentari di plastica e altri polimeri, e l’alluminio da solo è dannoso solo in grandi quantità. Gli scienziati hanno condotto diversi studi e hanno dimostrato che, indipendentemente dal modo in cui il caffè è stato preparato, non ha un alto contenuto di ioni di alluminio e di eventuali derivati della plastica. E questo è comprensibile.

I materiali di cui sono fatte le capsule di caffè sono utilizzati anche per l’imballaggio di altre merci. In particolare, gli alimenti per bambini. Possono essere tossici? Certo che no. Inoltre, gli oppositori dell’alluminio sostengono che questo materiale è pericoloso se riscaldato. Dichiarando questo, continuano a cuocere tranquillamente carne e pesce, avvolgendo i prodotti con la carta stagnola.

 

Le capsule senza caffeina sono tossiche

I sostenitori di questo mito dicono che i produttori estraggono la caffeina con un metodo che rovina i chicchi e li rende addirittura tossici. Capiremo i metodi di base per la decaffeinizzazione del caffè:

Il modo tradizionale. I chicchi vengono messi a bagno in acqua bollente e la caffeina stessa viene rimossa con un solvente. Una parte del solvente rimane nei chicchi.

“Acqua svizzera”. Il caffè verde è imbevuto di acqua bollente, che rimuove la maggior parte della caffeina insieme al gusto e all’aroma. Inoltre, il filtro a carbone attivo ritarda la caffeina e “restituisce” il perduto.

Gas compresso. I chicchi vengono messi in un contenitore con acqua e anidride carbonica, che si presenta allo stato liquido e viene utilizzato come solvente.

Nota – il caffè viene lavorato allo stadio di chicchi, vale a dire che quanto sopra è adatto a qualsiasi caffè decaffeinato. Le capsule non peggiorano né migliorano il risultato in questo senso.

Così si scopre che il caffè in capsule non è peggiore del caffè ordinario.

Tipi di capsule e confezioni

Una capsula contenente fino a 9 g di caffè viene riempita con una certa quantità di gas inerte. Grazie alla sua bassa attività chimica, impedisce l’ossidazione del caffè nella capsula. La completa ermeticità della confezione è una garanzia di conservazione a lungo termine senza perdita di proprietà nutrizionali. La composizione della miscela e il materiale di confezionamento influenzano la durata di questo periodo: può variare da 8 mesi a un anno e mezzo. Questa proprietà distingue favorevolmente il caffè in capsule da un prodotto macinato confezionato in confezioni in cui perde rapidamente il suo sapore, soprattutto se la confezione è già aperta. A seconda del materiale utilizzato, le capsule di caffè possono essere in alluminio, polimeri e combinazioni.

Il materiale per le capsule  sono polimeri speciali che sono completamente sicuri per il corpo umano e l’ambiente naturale, quindi vengono smaltiti insieme ai rifiuti domestici.
Le capsule di alluminio, il cui materiale è un foglio sottile, provocano l’ingresso di ioni di questo metallo nel corpo umano. Questo avviene a causa dell’esposizione ad alta temperatura alle pareti della capsula. Contrariamente alle ricerche degli scienziati che hanno dimostrato i danni causati dagli ioni di alluminio alla salute umana, il foglio, tuttavia, continua ad essere utilizzato attivamente come materiale da imballaggio. La ragione di ciò è la sua economicità. Alcuni produttori sostengono che le loro capsule impediscono a questi ioni di entrare nel caffè a causa del loro speciale rivestimento alimentare.
Per lo stampaggio di capsule del tipo combinato, viene utilizzata una combinazione di carta pressata, polimeri e foglio di alluminio. La loro parte superiore, fatta di foglio di alluminio, viene aperta nell’apparecchio, provocando la penetrazione di ioni pericolosi nella bevanda finita. Le pareti delle capsule di questo tipo sono fatte di semplici polimeri. Non devono essere smaltite con rifiuti alimentari.

 

Ultimo aggiornamento 2020-10-20 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accept Read More